Deduzione forfetaria autotrasportatori

Per le imprese autorizzate all’autotrasporto di merci per conto di terzi, sul reddito determinato è riconosciuta una deduzione forfetaria di spese non documentate, per i trasporti personalmente effettuati dall’imprenditore oltre l’ambito del Comune in cui ha sede l’impresa, ma nell’ambito della regione o delle regioni confinanti. La deduzione è ridotta al 35 per cento per gli stessi trasporti effettuati oltre tale ambito.

Quanto appena affermato è previsto dal comma 5 dell’art. 66 del TUIR. L’importo spettante viene fissato annualmente dal legislatore sulla base delle risorse finanziarie disponibili. Viene reso noto tramite comunicato stampa del MEF e dell’Agenzia delle entrate.

Le deduzioni applicabili per l’anno d’imposta 2018 (modello Redditi 2019) sono state rese note con il comunicato stampa 19 luglio 2019. Nel dettaglio gli importi spettanti sono stabiliti in:

Descrizione Importo deduzione
Trasporti effettuati personalmente dall’imprenditore oltre l’ambito del Comune in cui ha sede l’impresa 48 euro
Trasporti effettuati personalmente dall’imprenditore nel Comune in cui ha sede l’impresa 16,80 euro (35 per cento di 48)