INFORMAZIONE PER I POSSESSORI DI TITOLI BANCA POPOLARE DI VICENZA, VENETO BANCA, BANCA DELLE MARCHE, BANCA ETRURIA, CARIFERRARA e CARICHIETI

Con la Legge n. 145/2018 (Legge di Bilancio per il 2019) è stato istituito presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze il FIR (Fondo Indennizzo Risparmiatori) con la funzione di indennizzare i risparmiatori che hanno subìto un pregiudizio ingiusto da parte di banche e loro controllate con sede legale in Italia, poste in liquidazione coatta amministrativa dopo il 16 novembre 2015 e prima del 1 gennaio 2018 (fra queste: Banca Popolare di Vicenza, Veneto Banca, Banca delle Marche, Banca Etruria, Cariferrara e Carichieti).

La relativa istanza al FIR dovrà essere presentata, esclusivamente per via telematica ed accompagnata da idonea documentazione, entro il termine di 180 giorni decorrenti dal 22/08/2019, come previsto dalla normativa attuativa della Legge di bilancio per il 2019.

Possono accedere al FIR per ottenere il cd. “indennizzo forfettario” (pari al 30% del prezzo di acquisto delle azioni e al 95% del prezzo di acquisto delle obbligazioni subordinate, ma entro il limite di Euro 100.000 e detratte le utilità correlate ai titoli medio tempore acquisite) gli aventi diritto individuati dalla suddetta normativa i quali siano in possesso di determinati condizioni di reddito e/o patrimonio.

In mancanza di tali condizioni i risparmiatori interessati potranno comunque presentare una domanda di indennizzo, la quale sarà valutata – ai fini dell’eventuale liquidazione dell’indennità, quantificata entro le percentuali ed i limiti sopra precisati – da un’apposita Commissione (cd. “domanda ordinaria”).

SI RACCOMANDA, DATI I TERMINI RISTRETTI E LA PROBABILE NECESSITÀ DI RICHIEDERE DOCUMENTAZIONE ALLE BANCHE, DI ATTIVARSI CON URGENZA!