Emergenza Covid-19: contributi della Regione Veneto alle imprese più colpite

La Regione Veneto con la DGR 958 ha approvato il provvedimento “Interventi regionali per la riduzione del costo del lavoro”, con gli obiettivi di tutelare la conservazione dei posti di lavoro nelle imprese venete dei settori, individuati a partire da un elenco di codici ATECO elaborato da Veneto Lavoro, particolarmente colpiti dalla crisi da pandemia COVID-19 e a favorire la ripartenza competitiva di queste attività economiche.

La dotazione dell’avviso è di 34.679.000,00 euro e prevede un contributo per imprese e lavoratori autonomi, concesso per una quota variabile da un minimo del 50% a un massimo dell’80% della retribuzione mensile lorda del personale dipendente, per un periodo compreso tra i 3 e i 6 mesi, a decorrere dal 23 febbraio 2020 e comunque entro e non oltre il 31 dicembre 2020.

Il contributo è erogato a favore delle imprese con un organico compreso tra 1 e 49 dipendenti. L’entità massima del contributo varia a seconda della forza lavoro dell’impresa:

Da 1 a 5 dipendenti: 15.000 euro
Da 6 a 9 dipendenti: 25.000 euro
Da 10 a 25 dipendenti 35.000 euro
Da 26 a 49 dipendenti 50.000 euro

Saranno ammesse a presentare la domanda di sovvenzione solamente le imprese con i codici ATECO riportati nel sito di ClicLavoroVeneto.it.

La condizione di riconoscimento per l’erogazione del contributo prevede che il personale dipendente continui a svolgere in modo continuativo l’attività lavorativa durante tutto il periodo per il quale è concesso il contributo.

Per maggiori informazioni: 0437933206.