Superbonus del 110%, pubblicata la Guida delle Entrate

È stata pubblicata il 24 luglio 2020 dall’Agenzia delle Entrate la guida sul Superbonus edilizio del 110%, l’agevolazione introdotta dall’art. 119 del decreto “Rilancio” (D.L. 19 maggio 2020, n. 34, convertito con modificazioni in legge 17 luglio 2020, n. 77), con una prima illustrazione informativa e le istruzioni utili per ottenere la detrazione del 110% delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021 per gli interventi che aumentano l’efficienza energetica degli edifici e per quelli antisismici.

Nella guida si ricorda che l’agevolazione spetta:
• alle persone fisiche che possiedono o detengono l’immobile (proprietari, nudi proprietari, usufruttuari, affittuari e loro familiari), ai condomini, agli Istituti autonomi case popolari (IACP), alle cooperative di abitazione a proprietà indivisa, alle Onlus e alle associazioni e società sportive dilettantistiche registrate, per i soli lavori dedicati agli spogliatoi, ai soggetti Ires (e, in generale i titolari di reddito d’impresa o professionale) limitatamente alle spese per interventi “trainanti”, effettuati sulle parti comuni di edifici;
• per gli interventi volti a incrementare l’efficienza energetica degli edifici e le misure antisismiche (spese “trainanti”);
• per altri interventi, quali l’installazione di impianti fotovoltaici connessi alla rete elettrica sugli edifici e l’installazione di colonnine per la ricarica di veicoli elettrici, a condizione che siano eseguiti congiuntamente (“trainati”) ad almeno un intervento trainante;
• con riferimento alle spese documentate e sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021 per interventi effettuati su parti comuni di edifici condominiali, unità immobiliari indipendenti e su singole unità immobiliari (fino ad un massimo di due). Non può essere fruito, invece, per interventi effettuati su unità immobiliari residenziali appartenenti alle categorie catastali A1 (abitazioni signorili), A8 (ville) e A9 (castelli).

La guida fornisce inoltre indicazioni sulla cessione della detrazione spettante o la richiesta al fornitore uno sconto immediato in fattura per alcune tipologie di spese sostenute nel 2020 e 2021, secondo quanto previsto dall’art. 121 del D.L. n. 34/2020, quali gli interventi di ristrutturazione edilizia, efficienza energetica, misure antisismiche, il recupero o restauro delle facciate, l’installazione di impianti solari fotovoltaici e colonnine per la ricarica dei veicoli. È altresì prevista la possibilità di cessioni successive da parte del cessionari.

L’attestazione di congruità delle spese sostenute in relazione agli interventi agevolati – ha precisato l’Agenzia delle Entrate – deve essere acquisita anche nel caso di utillizzo diretto del superbonus da parte del contribuente, indipendentemente dall’esercizio dell’opzione per lo sconto in fattura o per la cessione della detrazione.

Scarica qui.

Sirio Dal Farra
Sportello Fiscale
0437 933230
fiscale@confartigianatobelluno.eu