Assegno unico figli 2021: si parte dal 1° luglio

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto legge n. 79 dell’8 giugno 2021, con il quale vengono fissati requisiti e beneficiari dell’assegno temporaneo per i figli minori per il secondo semestre dell’anno.

Potranno richiedere l’assegno, a partire dal 1° luglio 2021 e fino al 31 dicembre 2021, i nuclei familiari che non percepiscono gli ANF, a condizione che siano in possesso dei requisiti previsti.

Requisiti di accesso per il richiedente dell’assegno
cittadino italiano o di uno stato membro dell’Unione Europea, o un suo familiare, oppure cittadino di uno Stato non appartenente all’Unione europea in possesso del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o del permesso di soggiorno per motivi di lavoro o di ricerca di durata almeno semestrale;
soggetto al pagamento dell’imposta del reddito in Italia
domiciliato e residente in Italia con figli minori a carico
residente in Italia da almeno due anni, anche non continuativi

Bisognerà, inoltre, possedere un ISEE di valore non superiore ai 50.000 euro.

Il valore dell’ISEE sarà considerato anche per il calcolo dell’importo mensile spettante, pari ad un massimo di 167,5 euro per figlio (217,8 euro per i nuclei familiari con almeno tre figli minori).

Gli importi spettanti saranno maggiorati di 50 euro per ciascun figlio minore con disabilità.

Ivano Buzzatti
Patronato INAPA, sede di Belluno
0437 933220
inapa@confartigianatobelluno.eu

Luigi Canal
Patronato INAPA, sede di Belluno
0437 933221
inapa@confartigianatobelluno.eu

Laura Aspodello

Patronato INAPA, sede di Feltre
0439 068030
aspodello@confartigianatobelluno.eu