Conflitto in Ucraina – Misure restrittive

Alla luce dell’attuale situazione in Ucraina, le Autorità competenti EUTR e la Commissione UE nella 8^riunione (16 marzo 2022) della “Piattaforma multilaterale sulla protezione e il ripristino delle foreste del mondo, compresa l’EUTR/FLEGT” hanno fornito alcuni chiarimenti sull’importazione di legname e prodotti derivati dal legno dalla Federazione russa e dalla Bielorussia.

Di seguito sono riassunti i passaggi principali.

Per quanto riguarda l’importazione di legname e prodotti derivati dal legno dalla Federazione Russa:

L’8 marzo è stato emanato un divieto di esportazione al di fuori del territorio della Federazione russa di determinate merci verso un elenco di paesi, compresi gli Stati membri dell’UE.  Il divieto riguarda quattro codici HS, 4401 21, 4401 22, 4403 e 4408 e sarà in vigore fino al 31 dicembre 2022 compreso. Di conseguenza, i prodotti importati dalla Russia coperti da tale divieto saranno considerati illegali se immessi sul mercato dell’UE.

Per quanto riguarda l’importazione di legname e prodotti derivati da legname soggetti a sanzioni:

Il 2 marzo 2022 il Consiglio ha adottato sanzioni per il legname e i prodotti derivati dal legno provenienti dalla Bielorussia.  In quanto tali, le importazioni che rientrano nell’ambito di applicazione del punto 13 «Articolo 1 sexdecies» del regolamento (UE) n. 2022/355 del Consiglio non possono essere immesse sul mercato e sono pertanto de iure illegali.

Per quanto riguarda l’importazione di legname e prodotti derivati dal legno dalla Federazione russa o dalla Bielorussia non coperti da divieti di esportazione né da sanzioni dell’UE:

Per tutte le situazioni non coperte da divieti o sanzioni di esportazione di legname, nelle attuali circostanze sembrerebbe estremamente arduo per gli operatori che si approvvigionano di legname/prodotti derivati dal legno dalla Federazione russa o dalla Bielorussia  effettuare una valutazione completa del rischio di illegalità del legname raccolto o attenuare efficacemente il rischio non trascurabile di acquisizione di legname raccolto illegalmente.

Per info:
Franco DE COL
telefono 0437 933240
fdecol@confartigianatobelluno.eu